/ Storia

In Italia, il ruolo del verde pensile ha vissuto un cambiamento nel corso degli ultimi tre decenni; un’evoluzione che ha condotto a una sua totale reinterpretazione. Se fino agli anni ’80 la sua funzione era esclusivamente estetica, è nel corso degli anni ’90 che, modificandone le tecniche di costruzione, il verde pensile inizia ad essere proposto sul mercato come soluzione a problematiche tecniche. Soltanto oggigiorno, grazie a un costante lavoro di ricerca ed all’impegno profuso da Daku Italia, questi concetti si stanno diffondendo in modo sempre più deciso.

Nel 1990, Marino Fantin, esperto nel settore del drenaggio agricolo, si accosta al mondo dell’edilizia e, recatosi a Francoforte per una fiera di settore, rimane incuriosito dall’operato di alcune compagnie tedesche attive nell’ambito del verde pensile. Decide così di approfondirne le tematiche tecniche e, avendo individuato nei sistemi Daku un elevato standard tecnologico e qualitativo, propone all’azienda una collaborazione per l’espansione sul territorio italiano. Il sodalizio professionale prende avvio con un percorso di formazione biennale. Durante questi due anni, comprensivi di lunghi periodi di permanenza in Germania, Marino Fantin ha modo di apprendere ed approfondire le attività manuali in cantiere, come pure quelle connesse alla progettazione e commercializzazione dei sistemi Daku. Conclusa questa determinante parentesi formativa viene avviata l’attività nel territorio nazionale, dal 1993 al 1996 come agenzia commerciale di DAKU GmbH per l’Italia e dal 1997 come Daku Italia Srl.

Nel 2003, dopo quasi un decennio di attività caratterizzato da un’incessante dedizione al lavoro, l’azienda acquisisce da Daku Germania sia il brevetto per la produzione dei materiali dei propri sistemi, sia il marchio in esclusiva per il nostro Paese. Si tratta di un importante traguardo che determina l’indipendenza delle due realtà che restano connesse soltanto per ciò che concerne lo scambio di know-how. Il continuo flusso di informazioni consente infatti ad entrambe di progredire nello sviluppo tecnologico, permettendo inoltre di adattare i sistemi originari alle richieste del mercato italiano, sia sotto l’aspetto funzionale che estetico, con particolare riguardo alle condizioni climatiche nazionali.

Continua >

Negli anni a seguire, complici i mutamenti del mercato e la volontà di avvicinarsi sempre più ai propri consumatori, si rende indispensabile un cambiamento nella struttura commerciale di Daku Italia. Quest’ultima ha seguito un percorso evolutivo importante per consentire all’azienda di essere sempre più competitiva.

L’organizzazione di vendita, inizialmente formata da concessionari esclusivi a livello regionale, dopo un decennio si evolve, con la divisione del territorio nazionale in macro aree e l’istituzione di un network di agenti attivi su tutto il Paese gestiti ed assistiti da funzionari tecnico/commerciali direzionali. La presenza capillare sul territorio e una conoscenza più dettagliata delle singole realtà locali, consentono a Daku Italia una grande efficacia nel rispondere alle esigenze dei propri committenti con interventi flessibili e tempestivi.

La passione e la cura del dettaglio sono stati i motori che, combinati con la volontà e le energie profuse dalle persone che costituiscono lo staff di Daku Italia, hanno determinato il raggiungimento di importanti risultati che oggi confermano l’azienda come uno dei principali sviluppatori e realizzatori di verde pensile a livello nazionale.

Esperienza, tecnologia e capacità di soddisfare a 360° le necessità dei propri clienti si sommano ad un sempre vivo interesse all’innovazione che, supportato da 25 anni di attività nel territorio Nazionale e la realizzazione di oltre 1.200.000 metri quadri di coperture a verde, hanno reso possibile conquistare la fiducia del mercato. Una storia iniziata come una scommessa imprenditoriale che è diventata una consolidata realtà di successo ed un punto di riferimento dell’industria.

Scopri la mission DAKU >

/ Storia

foto_story_01

In Italia, il ruolo del verde pensile ha vissuto un cambiamento nel corso degli ultimi tre decenni; un’evoluzione che ha condotto a una sua totale reinterpretazione. Se fino agli anni ’80 la sua funzione era esclusivamente estetica, è nel corso degli anni ’90 che, modificandone le tecniche di costruzione, il verde pensile inizia ad essere proposto sul mercato come soluzione a problematiche tecniche. Soltanto oggigiorno, grazie a un costante lavoro di ricerca ed all’impegno profuso da Daku, questi concetti si stanno diffondendo in modo sempre più deciso.

Nel 1990, Marino Fantin, esperto nel settore del drenaggio agricolo, si accosta al mondo dell’edilizia e, recatosi a Francoforte per una fiera di settore, rimane incuriosito dall’operato di alcune compagnie tedesche attive nell’ambito del verde pensile. Decide così di approfondirne le tematiche tecniche e, avendo individuato nei sistemi DAKU un elevato standard tecnologico e qualitativo, propone all’azienda una collaborazione per l’espansione sul territorio italiano. Il sodalizio professionale prende avvio con un percorso di formazione biennale. Durante questi due anni, comprensivi di lunghi periodi di permanenza in Germania, Marino Fantin ha modo di apprendere ed approfondire le attività manuali in cantiere, come pure quelle connesse alla progettazione e commercializzazione dei sistemi Daku. Conclusa questa determinante parentesi formativa viene avviata l’attività nel territorio nazionale, dal 1993 al 1996 come agenzia commerciale di DAKU GmbH per l’Italia e dal 1997 come Daku Italia Srl.

Nel 2003, dopo quasi un decennio di attività caratterizzato da un’incessante dedizione al lavoro, l’azienda acquisisce da Daku Germania sia il brevetto per la produzione dei materiali dei propri sistemi, sia il marchio in esclusiva per il nostro Paese. Si tratta di un importante traguardo che determina l’indipendenza delle due realtà che restano connesse soltanto per ciò che concerne lo scambio di know-how. Il continuo flusso di informazioni consente infatti ad entrambe di progredire nello sviluppo tecnologico, permettendo inoltre di adattare i sistemi originari alle richieste del mercato italiano, sia sotto l’aspetto funzionale che estetico, con particolare riguardo alle condizioni climatiche nazionali.

126. lux 2_PAGINA SISTEMA

Negli anni a seguire, complici i mutamenti del mercato e la volontà di avvicinarsi sempre più ai propri consumatori, si rende indispensabile un cambiamento nella struttura commerciale di Daku. Quest’ultima ha seguito un percorso evolutivo importante per consentire all’azienda di essere sempre più competitiva.

L’organizzazione di vendita, inizialmente formata da concessionari esclusivi a livello regionale, dopo un decennio si evolve, con la divisione del territorio nazionale in macro aree e l’istituzione di un network di agenti attivi su tutto il Paese gestiti ed assistiti da funzionari tecnico/commerciali direzionali. La presenza capillare sul territorio  e una conoscenza più dettagliata delle singole realtà locali, consentono a Daku una grande efficacia nel rispondere alle esigenze dei propri committenti con interventi flessibili e tempestivi.

La passione e la cura del dettaglio sono stati i motori che, combinati con la volontà e le energie profuse dalle persone che costituiscono lo staff di Daku Italia, hanno determinato il raggiungimento di importanti risultati che oggi confermano l’azienda come uno dei principali sviluppatori e realizzatori di verde pensile a livello nazionale.

Esperienza, tecnologia e capacità di soddisfare a 360° le necessità dei propri clienti si sommano ad un sempre vivo interesse all’innovazione che, supportato da 25 anni di attività nel territorio Nazionale e la realizzazione di oltre 1.200.000 metri quadri di coperture a verde, hanno reso possibile conquistare la fiducia del mercato. Una storia iniziata come una scommessa imprenditoriale che è diventata una consolidata realtà di successo ed un punto di riferimento dell’industria.

Scopri la mission DAKU >

/ Mission

Sospeso tra cielo e terra, il verde pensile ristabilisce un contatto diretto tra l’uomo e la natura divenendo il simbolo di un’architettura innovativa e sostenibile.
  • La natura sul tetto è la nostra filosofia.
    Da più di vent’anni, grazie ad una continua attività di ricerca e sviluppo, Daku offre ai propri clienti soluzioni di verde pensile all’avanguardia, tecnologicamente innovative ed ecologicamente sostenibili.
  • La natura sul tetto è una missione
    declinata giornalmente attraverso lo studio di nuove tecnologie e la loro implementazione. Una spinta a guardare al futuro ed a progettare, grazie a partnership strategiche con enti pubblici e privati, sistemi sempre più avanzati che possano ampliare il campo di applicazione del verde pensile, migliorando la vita degli utenti.
  • La natura sul tetto è un obiettivo
    cche Daku persegue con esperienza e professionalità, garantendo ai propri committenti sistemi costruttivi realizzati secondo i più elevati standard qualitativi, certificati secondo le più recenti normative e supportati da un know-how tecnico d’eccellenza che ne favorisca una continua evoluzione.
  • La natura sul tetto è un punto di riferimento.
    Daku offre soluzioni tecnologiche flessibili, economicamente competitive e facilmente adattabili alle specifiche esigenze estetiche e funzionali di progetto di una clientela variegata, sia domestica sia professionale con un network commerciale su tutto il territorio italiano.
  • La natura sul tetto è una promessa
    che Daku stringe con i propri clienti e nei confronti dell’ambiente. Una priorità ed una volontà volte a tutelare la biodiversità in contesti urbanizzati, portando all’installazione di soluzioni a verde pensile che riducono l’impatto antropico, assicurando, oltre che uno spazio per lo sviluppo della flora e della fauna indigena, anche un miglioramento della qualità della vita dei residenti in aree fortemente urbanizzate.
  • La natura sul tetto è un’identità italiana forte,
    che crede nell’armoniosa convivenza tra natura ed architettura, proponendo soluzioni affini alle condizioni climatiche e paesaggistiche del territorio nazionale ed alla nostra sensibilità estetica, attraverso un’approfondita conoscenza del territorio ed un’attenzione al rapporto tra uomo e paesaggio.

/ Innovazione & Futuro

Daku Italia è sinonimo di innovazione. Le sue attività di sviluppo e produzione ruotano attorno alla continua ricerca di nuove tecnologie atte a creare ed offrire prodotti di qualità, che garantiscano alte prestazioni ambientali. Le soluzioni proposte puntano al rispetto delle risorse naturali del pianeta e contribuiscono ad una gestione innovativa dei problemi legati all’alta urbanizzazione, quali il ciclo dell’acqua la riduzione di polveri sottili e la diminuzione dell’effetto “isola di calore”.

Daku Italia abbraccia il futuro guardando non solo alle novità tecniche ed all’implementazione del proprio know-how per realizzare sistemi sempre più avanzati, ma anche alla possibilità di condividere la propria esperienza ed i propri asset con partner istituzionali pubblici e privati. Tali collaborazioni consentono a Daku Italia di ampliare costantemente il campo di applicazione del verde pensile, promuovendone un utilizzo nuovo, che ne sfrutti appieno i suoi vantaggi in termini energetici, ambientali ed economici.

Attualmente Daku Italia si inserisce in tre importanti progetti all’insegna dell’innovazione, in partnership con prestigiosi centri di ricerca. L’azienda mette le proprie risorse e competenze tecniche a disposizione del Politecnico di Milano e dell’ITC CNR di San Giuliano Milanese per quanto concerne rispettivamente un piano di lavoro per il riuso di container marittimi a scopo abitativo e la valutazione delle prestazioni termo-energetiche dei substrati per verde pensile. LANDLAB S.r.l. è invece coinvolto per uno studio interno alla compagnia volto alla creazione di sistemi di irrigazione innovativi, capaci di ottimizzare i consumi idrici per il mantenimento della vegetazione.

POLITECNICO DI MILANO

Daku Italia sta collaborando con il proprio know-how tecnico insieme a un pool di aziende leader nel settore delle costruzioni ad alta tecnologia, nello sviluppo di un piano di lavoro promosso da Sogeco International SA (http://www.sogeco.it/) e svolto nell’ambito del Politecnico di Milano dalla prof.ssa Elisabetta Ginelli del Dipartimento ABC. Lo studio in oggetto prevede il riuso di container marittimi idonei al trasporto merci come sistemi portanti per edifici a uso abitativo permanenti capaci di garantire alte prestazioni energetiche (off-grid). Si prevede lo sfruttamento di fonti rinnovabili in grado di offrire il massimo confort pur mantenendo bassi i costi di costruzione e gestione, nonché l’utilizzo del verde pensile DAKU ai fini del progetto.

ITC CNR DI SAN GIULIANO MILANESE

L’istituto ITC CNR di San Giuliano Milanese ha avviato un’attività di ricerca per definire un percorso atto a valutare le prestazioni termo-energetiche dei substrati per verde pensile. Il fine ultimo di tale studio è la presentazione di linee guida internazionali in ambito UEATC. A questo pro, ITC-CNR si è avvalso del supporto di Daku Italia per la fornitura del sistema di verde pensile DAKU ESTENSIVO STANDARD con lo scopo di realizzare tre celle di prova esterne con tre diversi sistemi di copertura: senza substrato, con substrato ma senza strato vegetativo e completo. Obiettivo principale della sperimentazione in opera è la verifica e l’individuazione del reale contributo energetico e termico degli strati, i quali costituiscono una copertura verde estensiva in condizioni sia invernali sia estive. A conclusione dell’attività in essere, saranno resi disponibili a mezzo di pubblicazione da parte di ITC-CNR i risultati della ricerca, utili per effettuare una corretta valutazione energetica delle coperture a verde.

Gestione dell’acqua di riserva DAKU FSD

Nell’ambito dell’attività di sviluppo tecnologico dei propri prodotti, DAKU ITALIA ha commissionato a LANDLAB S.r.l – centro di ricerca indipendente – uno studio per individuare come l’acqua contenuta nella riserva idrica dei moduli DAKU FSD venga poi restituita alla vegetazione. I risultati hanno confermato che il processo avviene tramite una trasmissione capillare al substrato culturale, un meccanismo possibile grazie alle particolari caratteristiche del modulo DAKU, capace di rendere tale scorta completamente disponibile per la flora. L’analisi di questo fenomeno ha portato alla determinazione dei parametri in termini di tempo e capacità, utili a misurare le dinamiche di restituzione della riserva idrica. Si è dimostrato altresì come la trasmissione dalla lama d’acqua attraverso un processo di evaporazione sia inesistente o comunque trascurabile.  I dati ottenuti hanno condotto allo sviluppo di un nuovo prodotto, disponibile dai primi mesi del 2017, atto a migliorare e armonizzare le prestazioni dei moduli DAKU FSD. Esso consentirà inoltre lo sviluppo e l’utilizzo di innovativi sistemi di irrigazione più efficienti ed efficaci che permetteranno di beneficiare di una notevole riduzione dei volumi d’acqua necessari per il mantenimento del verde.

/ CSR – Daku per il sociale

La natura non è un posto da visitare. È casa nostra. Gary Snyder

Sin dalla sua fondazione, Daku Italia è stata sempre in prima linea sul fronte dell’innovazione non solo dei propri prodotti, ma anche delle proprie politiche aziendali. Conscia dell’importanza di condividere la propria visione ed esperienza con la comunità, Daku Italia è fiera di perseguire una filosofia orientata alla responsabilità sociale d’impresa.

Queste attività si sviluppano su più fronti, tra essi si inseriscono progetti per la valorizzazione del territorio,  sostegno a fondi per l’assegnazione di borse di studio per studenti meritevoli ed in condizioni di necessità ed iniziative a scopo educativo, condotte dall’azienda all’interno di istituti scolastici di secondo grado, atenei e ordini professionali di geometri, architetti ed ingegneri su tutto il territorio nazionale.

Progetto per la realizzazione di boschi a ciclo veloce

Uno dei progetti a sfondo sociale promossi da Daku Italia concerne la realizzazione dei boschi a ciclo veloce per la produzione di cippato, un materiale atto a generare energia – termica ed elettrica – attraverso l’impiego di fonti rinnovabili. L’iniziativa, pensata e sviluppata dal Rotary Club di San Donà di Piave con il sostegno di Daku Italia nel doppio ruolo di sponsor e partner nell’implementazione del progetto stesso, si presenta ambiziosa e completamente innovativa nel suo genere. Gli obiettivi di carattere economico si coniugano con finalità sociali e puntano alla collaborazione tra enti pubblici e privati al fine di usufruire di aree comunali inutilizzate, in un modo proficuo per i cittadini e rispettoso dell’ambiente.

Gli obbiettivi ambientali si perseguono tramite la creazione di nuove aree ideali per lo sviluppo delle flora e della fauna e con la produzione di energia rinnovabile prodotta dal legno derivante dai boschi, gli obiettivi economici si raggiungeranno con una riduzione pressoché totale degli oneri di manutenzione a carico dell’amministrazione comunale e con la vendita del cippato.

Parte delle somme ricavate da questa iniziativa, sommate a donazioni del Rotary e degli sponsor, andranno a costituire un fondo  per l’assegnazione di borse di studio agli studenti delle scuole medie superiori in condizioni di necessità e che si siano distinti per l’eccellente rendimento scolastico. Il programma delle borse di studio avrà una durata di 12 anni.

Formazione

La formazione riveste per Daku Italia un ruolo cruciale. L’azienda infatti, vi si dedica anche in via diretta. I suoi professionisti si mettono a disposizione, in modo del tutto gratuito, di istituti scolastici di secondo grado, universitari e degli ordini professionali di settore per approfondire gli aspetti tecnici, i vantaggi e le potenzialità del verde pensile in contesti pubblici e privati. Daku Italia partecipa ogni anno a numerosi seminari tematici su invito di alcuni dei più prestigiosi atenei italiani e ne organizza a sua volta presso gli ordini professionali di geometri, architetti e ingegneri. Nel corso del 2016 ha inoltre preso parte al progetto “Costruzione bioclimatica per la sostenibilità” dell’ITIS “Scarpa Mattei” di San Donà di Piave, attività che ha visto Daku Italia proporre un percorso di stage per quindici studenti al fine di illustrare loro l’impresa a 360 gradi, dal lavoro in cantiere alla progettazione e preventivazione fino ai primi rudimenti in ambito commerciale.

Iscriviti alla nostra newsletter

Gentile utente,
grazie per il tuo interesse per DAKU ITALIA. Compila il seguente form e rimani aggiornato con le nostre newsletter.

*  Tuo indirizzo email:
*  privacy: